mercoledì 19 novembre 2008

Sebastien Frey

La Francia.
Terra di cultura, di nouvelle vague, di baguette e, in un non casuale rapporto di ereditarietà da questo ultimo elemento citato nella lista, di seduttori.
Grandi seduttori, per la precisione, da Alain Delon a Sarkozy, passando per Jean Cocteau e Pierre Cosso, l'idioma francofono ha trovato accoglienza e complicità nelle orecchie delle fortunate e/o malcapitate di turno.
Da questa stirpe di illuminati non poteva che risalire questo atleta coi fiocchi, ma soprattutto con i guanti, dall'ormai pluricelebrato nome di:


Sebastien Frey


Portierone della Fiorentina, atleta atipicamente simpatico e frequentemente sorridente, questo agile scatolone rappresenta una rottura nei confronti della classica iconografia del marpione made in France, quello con la voce bassa e gli abiti eleganti, i libri di Sartre nella tracolla e quella presunzione spocchiosa che tra le righe non significa altro che "non ti caco perchè sono meglio di te".
Frey è un francese tamarro, con i capelli mesciati e le basette a righe, in una combinazione di elementi che, da quanto appare inguardabile, potrebbe addirittura vincere il confronto con l'eroico Piero Pelù, che, non a caso, probabilmente al fine di stabilire definitivamente le gerarchie, si è palesato alla presentazione dell'attuale stagione calcistica della Fiorentina con una distruttiva mise a base di occhiale a goccia+basetta fotonica+gilet di pelle sopra torso nudo, annichilendo il numero uno viola, rimasto a bocca aperta di fronte alla dimostrazione di onnipotenza del presentatore.
In ogni caso, comunque, chi non vorrebbe nella propria squadra del cuore un portiere che si scaccola anche a guantoni infilati? un baluardo cresciuto a escargot e Manzotin©, ciononostante capace di balzi felini in difesa della propria porta?
Un uomo tutto d'un pezzo, basette comprese, pronto ad abbattere la sacralità del calciatore di Serie A a colpi di battute con la "r" moscia e completi da skater sedicenne.
Au revoir!










10 commenti:

Anonimo ha detto...

a noi ci garbano solo i mammoccioni un pò pop-porno
poli bono
by green jelly e linea'77

CE ha detto...

Se avesse la maglia di un altro colore lo infamerei di sicuro.
Ma prevalendo in me la fede calcistica non posso far altro che apprezzarlo e gridare Forza viola!

Anonimo ha detto...

mi fa veramente caà
forza livorno
b

Anonimo ha detto...

a me fa simpatia, poi uno che si scaccola con i guantoni automaticamente acquista 100 punti!! e poi le meches! che genio, che gusto...tipicamente francese!
queltravellinodelladani

Beatrice ha detto...

Non posso che gridare VIVA I PORTIERI e viva le mesciolilne bionde che peraltro queltravellinodellaferri ha smesso di farsi con grande rammarico e delusione di tutti.
Alzo un coro di stima verso la magica Viola anche se non so nemmeno chi ci gioca ora (da quando Massimo Orlando se n'è andato la mia fede calcistica è morta e sepolta si sa)
Tanta stima per quello nella foto pelato...e per le caccole di cui al post della ferri.
Voto 8 perché è un bel figliolo robusto e sano d'aspetto.
Saluti!
Bea

kathleen ha detto...

Innanzi tutto devo fare i miei complimenti con il moderatore che è così vicino alle donne al punto di dare l'onore a "D La Repubblica delle donne" di avere una sua intervista...un conoscitore come si deve si insinua nel campo di studi per estrapolarne la vera essenza http://data.kataweb.it/storage/periodici/dweb/jpeg/623/DON_116_117-3.jpeg
Per quanto riguarda il sex symbol però non ci siamo...moderatore sò che puoi fare di meglio!
PS: il salame al cioccolato? Bono!

Elisa ha detto...

A me mi garba parecchissimo...
poi mi è anche simpatico..
Grande Ema..con questo vinci

Anonimo ha detto...

Quel che si dice un bel ragazzone, qua c'e' della sostanza e' innegabile. Un bel 7 pieno.
Un applauso al pelato nella foto che io in gioventu' avevo un debole per l'uomo con la sfumatura alta...ebbene si'
raffa

paola ha detto...

l'è così tamarro...però sembra allegro e spensierato immerso nel verde del campo, tipo chianina al pascolo...e siccome mi stanno simpatici i bovini, mi fa simpatia anche lui. che manzo!

Anonimo ha detto...

azz, mi so persa per un giorno il muccone frei che ovviamente adoro e mi so comprata anche i suoi occhiali, ecco!
Ema la mia stima per te rasenta picchi innevati (sì ma di merda, giusto per rimanere in tema di francesismi)
oh appartetutto: w te vero sex symbol che porti la virilità tipica del pontassievese non solo sulla stampa periodica, ma anche alla tivù! je t'adoire
angi