mercoledì 17 dicembre 2008

Davide Nocentini

Vi ho portato a zonzo per il globo, nella spasmodica ricerca di pezzi di uomo dall'inconfutabile avvenenza, spesso tradito da una esotica esterofilia che mi ha portato verso irrangiungibili paradisi di lussuria, quando invece, in uno di quei rari momenti di lucidità che attraverso (ho un bonus di una decina l'anno), mi rendo conto che basta voltarsi e scoprire che al tuo fianco, in tranquille serate al bancone di un pub, c'è il vero sex symbol, colui che incarna la primigenia essenza del Fascino.
Ed è in questo momento pre-natalizio che scatta il proverbiale intuito del moderatore, il suo fiuto da talent scout, ora più che mai in vena di regali, che ormai più di una volta ha scoperto marcantoni della porta accanto nelle pieghe di questa rubrica, ritorna al massimo splendore e presenta, nella inedita veste di simulacro erotico:

Davide Nocentini

Nato esattamente trenta anni orsono, novello Messia giunto per svegliare la soporifera Firenze a forza di scosse telluriche assestate dalle note del suo basso elettrico, più volte al servizio della crema della scena Metal locale, giunge con questa incoronazione alla meritata ricompensa di sex symbol, dopo anni ed anni che il suo ruolo sotto i riflettori è stato legato soltanto a quello di semplice, per quanto valente, musicista.
La sua longilinea figura, snella quanto scultorea, sicura progenie Rifredi, continua a stagliarsi in mezzo agli amplificatori come obelisco in mezzo a piazza de l'Unità (FI), le sue folte sopracciglia si erigono da tempo come archi di trionfo sul suo raggiante volto da metallaro col cuore buono, indole che lo ha portato ad una costante evoluzione artistica così come professionale, facendolo sentire a proprio agio sia al timone di un cursore al largo del mediterraneo (vecchio lupo di mare!), che in improvvisazioni noise davanti ai led di un kaoss pad®.
Un uomo che ha attraversato tutte le declinazioni della musica heavy con il sorriso sulla faccia anzichè col fondotinta di Steve Sylvester, e questo non può che essere un pregio di cui poche persone possono vantarsi.
Il Noce può.











10 commenti:

Anonimo ha detto...

In quanto parte del fan club Davide Nocentini mi aspettavo qualcosa di più spinto... volevo querelare il moderatore a tutti i costi!!!!!
Io comunque voto per la versione pappone anni 70.
AUGURRII!!

Anonimo ha detto...

OMAGGIO AL GRAAAANDE DEVIDE NOCENTINI nella versione capello dannato!...Ma dimmi che era una parrucca..

AUGURI!!!
Caro - Purzi - TROPPO FIHA PER QUESTO PIANETA

CE ha detto...

no comment

Anonimo ha detto...

Peccato che manchi la pelliccetta rosa...
Auguriiii!
Elena

Anonimo ha detto...

....Mi associo alla saggia Cé...

ps. ma il cartello NON ROMPERE IL CAZZO AL DJ è proprio una fissa di voi DJ eh?

Mah

kathleen ha detto...

caruccio...oh ma quei telefoni colorati in do l'hanno trovati? uno lo voglio anche io!
k.

Sara Berte ha detto...

Ma la versione "emo" con tanto di cravatta a stelline mi mancava...
cmq aUgUrI!!!!
http://www.flickr.com/photos/dellasara/298755122/in/set-72157600001614739/

Sara Berte ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

conoscendo il fisico marmoreo del nostro eroe mi sarei immaginato di vedere in bella mostra anche i suoi addominali scolpiti...le sue fans saranno deluse...per noi resta comunque un eroe!

tanti auguri, mannu.

Anonimo ha detto...

oh, allora se doveva essere un modo per fare gli auguri a innoce, mi associo...auguri!
Ire