mercoledì 3 dicembre 2008

Rafael Verga

Il sudamerica, si sa, è terra di contrasti.
Splendide spiagge accanto a fatiscenti favelas, turisti sessuali che passeggiano al fianco di funamboliche star del calcio, caipirinhas e puzzo di fogna, culi di marmo e tartarughe toraciche, come nel caso del nostro odierno:

Rafael Verga

Modellone brasiliano tirato su a forza di datteri e vernidas®, nato 25 anni or sono nella lussureggiante isola di Florianópolis, luogo pressochè incontaminato dove i pederasti, che spesso cercano di raggiungere l'isola via marittima muniti di pinne, occhiali e fotocamera usa-e-getta Kodak® impermeabile, vengono infallibilmente scacciati dalla popolazione locale, composta in media da armadi umani e fiche di marmo tipo Gisele Bundchen, al grido di "Pape Satan, Aleppe!".
Proprio per queste sue particolari radici, ben salde in quella terra dai solidi principi, il vergagnone sex symbol odierno non si è montato la testa, nonostante sia uno dei più richiesti modelli di intimo in circolazione, ma anzi pare che viva una esistenza assai morigerata nella sua magione di New York, sfogando la sua frustrazione da saudade in estenuanti session di lambada di fronte al nintendo WII®, usando come controller la Gisele di cui sopra nanotecnologicamente modificata tramite inclusione (sottocutanea, of course) di microcamera ad infrarossi nella zona della tempia, in modo da permettere l'interazione con il fantastico schermo al Plasma da 78 pollici, che Verga ha comprato per soli 16000 dollari all'inaugurazione della IpermegaCoop di Brooklyn, riuscendo a farsi largo fra la folla scaraventando ovunque la gente in coda grazie alla potenza di fuoco dei suoi bicipiti modello "Hulk".
Si entra in clima natalizio, con il buon Rafael, che spero sognerete, sovente, come strenna, da qui alla fine del mese, nella speranza che, una volta per tutte, Santa Klaus ve lo faccia trovare ai piedi dell'albero, o meglio, direttamente dentro al letto.
Di sicuro si è guadagnato un posto nel presepe del moderatore.










6 commenti:

Beatrice ha detto...

ALLORA: GUAI A CHI ME LO TOCCA.
Questo è un NODO non è un omo!
Madonna santa, questo si che ti fa salire l'ormone alle stelle....Maiala!
So tutta un bollore.
Solo la seconda foto...quella in cui lui...insomma..cerca...insomma...quella con la mano....insomma.
Uff. QUELLA.
Vorrei tanto dargliela io una mano.
E vogliamo mettere il gusto trash del perizoma d'oro? Prestigio.
Moderatore sei grandioso.
baci
Bea

CE ha detto...

Come sempre mi trovo a condividere ciò che dice la Bea. Questo è il vero uomo oggetto, sexy abbestia.
Ovvia.
Ed è pure brasiliano.
Saluti a tutte

Anonimo ha detto...

effettivamente, con un nome così :)
nonostante la mia nota allergia alle tartarughe e alle foto ammiccanti in cui si intravede ir pelo, devo dire che non mi disgarba per nulla. anzi...
e siccome non mi ricordo quando è il compleanno del moderatore, ma deve essere in questi giorni (perchè vicino al mio)ne approfitto per fare gli auguri
w ema!
bet

Kathleen ha detto...

WOW VOV GNAM GNAM SLURP SLURP!
Ci siamo capiti, no?
K.

Anonimo ha detto...

Bellissimo regalo pre-natalizio...mi domando cos'altro puo' offrirci il Moderartore per Natale e ultimo dell'anno.
Di Rafael si e' detto gia'...le foto sono un invito a pensieri peccaminosi, ho tutto l'ormone in movimento... mi rendo conto solo adesso di aver sottovalutato i poteri della lambada

raffa

paola ha detto...

...oddioooo!!!!! un si poteva chiamare altro che verga... 10 e lode!