mercoledì 4 febbraio 2009

Joaquin Cortes

Complice l'intuizione della settimana scorsa, volta a recuperare fenomeni troppo presto mandati in pensione, mi sento di cavalcare l'onda del revival e continuare questa operazione di ripescaggio che può aiutare chi ha la memoria corta a recuperare immagini fondamentali di un passato ancora troppo prossimo per non considerare più la sua influenza sui tempi correnti.
E parlare di influenza, in questo caso, è riduttivo, perchè fu una febbre a 42° quella che colse la gran parte delle donne che si imbattevano nella visione di:

Joacquin Cortes

Sdoganato diversi anni orsono come presunto "re del Flamenco", attributo ancora in cerca di una effettiva verifica, costui si impose come MASCHIO definitivo, in virtù di un letale mix di origini Gitane (particolare che al momento probabilmente non ne decreterebbe lo stesso successo dei suoi anni d'oro...) e sensualità mediterranea, sublimata dai suoi inarrivabili pesticciamenti ritmati, che lo hanno inserito di diritto nell'olimpo dei ballerini, categoria che, si sa, ha sempre funzionato come passe-partout per le camere da letto di qualsiasi latitudine, di qualsiasi orientamento sessuale.
Certo, deve essere stato un notevole shock, per una adolescente dei primi anni '90, scoprire che colui che fino a quel momento aveva considerato come massimo rappresentante del fascino Gitano, cioè Piero Pelù, non era niente, zero, il più banale dei fake, in confronto al tarantolato spagnolo con le borse sotto gli occhi.
Si perchè era ed è tuttora (presumo) questo, soprattutto, l'inconfondibile marchio di sexuality di Joacquin, quelle ombrose inarcature che incastonano i suoi occhi granitici, e che portarono i frustrati mariti italiani, travolti da questo dirompente effluvio di chitarre e nacchere visualizzate come addominali, a distruggersi dalle seghe, per tentare di far calare le tenebre sotto alle proprie pupille, andando incontro chi a inevitabili crisi matrimoniali, chi a piaghe cutanee che hanno fatto la fortuna di una selva di dermatologi.
E cosa fa, adesso, Joacquin Cortes?
Balla, come al solito, porta i suoi spettacoli in giro per il mondo, è sempre molto richiesto come testimonial per spot o campagne di vario tipo, non flirta più con Naomi Campbell, ma c'ha sempre du metri di borse sotto gli occhi.
E il bello è che non si fa le seghe.











7 commenti:

Beatrice ha detto...

Gioacchino non ci fa solo sbavare, te lo dico io...
Maremma...
Il suo sex appeal domina incontrastato e irrompe nei nostri animi gentili e candidi passando attraverso le sue popò d'ascelle pelose e la sua faccia da vispo furetto che è un pò gnegné ma poi lo guardi ammodo e ti viene da sbavare e allora capisci in un attimo il potere del flamenco e di un pezzo di figliolo come lui.
E poi sostituisci il cane o il gatto con il furetto.
ehhhh....
voto 9
Bea

CE ha detto...

Rieccomi. Dopo una lunga latitanza non potevo non commentare il sex symbol di questa settimana e dargli un bel 9. Come sempre sono in accordo con la Bea e sbavo insieme a lei.
Vorrei comunque ricordare, visto che il moderatore lo ha nominato, che Piero rimane sempre un grande, anche se gli anni passano e i Litfiba non ci sono piu...

Anonimo ha detto...

controtendenza dico che a me un mi garbava prima e tanto meno ora!
pregio a raz.... evviva il revival... ma questo no, dai... un si pole...
bet

lagiulia ha detto...

w il revival!
approvo incondizionatamente sia il bel raz (nonostante la barale) che lo gnocco di cortes.


ce',non virrei farti sgravare anzitempo con questa affermazione (anzi, si, che il tempo e' belle finito) pero' vabbene i litfiba, ma piero non si puo' guardare....

Anonimo ha detto...

Joaquin non mi e' mai piaciuto ecco l'ho ammesso pubblicamente...non e' un gitano vero...e'un gitano ripulito che veste armani. Invito il moderatore a informarsi sul flamenco e i bailadores piu' in voga...a me il bailadores fa sangue va detto...ma piu'gitano, piu' scuretto, piu' cattivo qualcuno che abbia anche un soprannome che i bailadores hanno tutti un nomignolo come il farruquito, figlio della La Faraona ( nn me lo sono inventato)...
raffa

Anonimo ha detto...

di pari passo per gli uomini c'era il duo Forteza-Estrada,che acutamente accendeva il desiderio nascosto...
comunque Raz era superiore a mio avviso,solo per il Barale....

Morax

Quello che forse she a cena da emi domani sera... ha detto...

Dai,oh,ma lo vedi?Di siuro lui andava a i Kaja' i venerdi sera....