mercoledì 29 aprile 2009

Mathieu Ganio

Si è soliti associare l'arte del ballo classico a qualcosa di elitario, di fortemente esclusivo, vuoi per l'imperturbabile patina di cipria che ammanta i protagonisti di questo mondo, vuoi per la didascalica configurazione delle platee di appassionati, zeppe di zombies, solitamente stivati in bare a forma di ville in collina, ma occasionalmente pronte a tributare i loro applausi a danseur di fama internazionale.
In Francia, ad esempio, va forte:

Mathieu Ganio

Marsigliese di origini italiane, egli rappresenta al meglio ciò che impone il luogo comune della danza.
Io mi sento, però, di sfatare questo clichè, fatto di esseri atleticamente perfetti, nel loro pallore imbellettato e nei loro costumi svolazzanti che li portano ad essere identificati – i ballerini – in canoni di bellezza angelica, e per questo, asessuata – le ballerine – in epitomi di ultraterrena (lato Paradiso, s'intende) femminilità.
Seconde me, questi, se la godono alla grande.
Una volta finito lo spettacolo, mentre le mummie in platea, duramente provate dai dieci minuti di standing ovation, vengono riportate nella bara da una schiera di trasporti pianoforte travestiti da marito,
i ballerini sfogano l'adrenalina tuffandosi nel vizio più sfrenato:
Orge, droghe, strip-poker, lattine di coca-cola nei leggings – lui – borchie sadomaso nei collant – lei.
A chiosa di tutto ciò, ritengo necessario specificare che ho sempre, spontaneamente collegato la parola "étoile" a "toilette", affascinato dalla quasi omofonia dei due termini piuttosto che portato a denigrare a priori un mondo del quale conosco poco o niente.
Diciamo che è una ulteriore mia sensazione, collegata ovviamente alla disquisizione di poco sopra, e come tale, non mi sento in dovere di giustificarla in quanto non frutto di ragionamento.
Mica spreco la mia materia grigia per queste puttanate!









4 commenti:

Pentolaccia ha detto...

l'altro giorno me lo sono ritrovato accanto mentre mangiava avidamente un panino con la porchetta dal sudicio

Anonimo ha detto...

sto raccogliendo le firme per l'abolizione della danza classica dal mondo,assieme ovviamente alla cola redbull

Non giudicabile

Morax

Anonimo ha detto...

no all'uomo in calzamaglia...soprattutto se ha le cosce piu' magre delle mie
raffa

Irene ha detto...

scusa una cosa: ma o vecchi o gay?
ema, se ti pare il modo...