mercoledì 16 dicembre 2009

Fabio Lanzoni

Ricompaio dopo una settimana di stop, perchè anche io ho bisogno di riposo, ogni tanto, portandovi in dono pre-natalizio una strenna che ognuno/a vorrebbe trovare sotto il classico albero, facendo preferibilmente attenzione, vista la posizione, a non schiacciare il naso di:

Fabio Lanzoni

Non potevo, in questo periodo di grande ritorno di fiamma verso tutto quello che erano gli anni '80, esimermi dal celebrare la statuaria assurdità muscolare di colui che fu universalmente noto come, semplicemente, Fabio, colui che, partito dalla Brianza a cercar fortuna in America, trovò gloria nelle passerelle prima, nella pubblicità poi, per finire addirittura nella soap opera per eccellenza "Beautiful" nella quale, tra l'altro, interpreta il ruolo di se stesso, onore concesso esclusivamente a lui e all'inarrivabile Massimo Marone.
Con l'arrivo degli anni '90 poi ed il conseguente affermarsi di nuovi modelli di avvenenza basati non più sulla mascella squadrata bensì sulla metrosessualità, il nandrolonico Fabio comincia piano piano a scomparire dalle scene, complice anche una quantità di meches nella sua chioma direttamente proporzionale al numero dei suoi anni, e quindi ecco che arrivano le comparsate nei reality show e tutti gli altri effimeri tentativi di riaccendere quella fiamma di popolarità ormai sempre più prossima allo spegnimento, tra i quali si annovera una mitologica marchetta all'inaugurazione di un ottovolante in Virginia, durante la quale il mascellone, per l'occasione circondato da una inspiegabile schiera di vergini (forse per l'assonanza con il nome dello stato?), riuscì nella non facile impresa di farsi centrare il muso da un piccione, riportando traumi e stridore di denti.
Salutiamo per sempre il nostro Fabio, quindi, nella speranza che il prendere fiammate nel muso sia l'anticamera per l'eterno oblio...


A very special thanks to the triumviratum Paltrow+G*+Stiz














8 commenti:

Beatrice ha detto...

E' veramente orrendo, non l'ho mai potuto vedere....ma certo, non si può negare che la storia e la descrizione siano tra le mie preferite e tra le migliori che tu abbia scritto.
Non so che dire, parto contenta per l'Africa perché guarda, so soddisfatta non di lui ma dì piccione che casualmente passava di lì. Assolutamente al passo coi tempi.
Aihmé che prestigio....
ps. Aspetto la tradizionale foto del Presepio.
Baci

Irene ha detto...

oddio lo scirling!!!

lagiulia ha detto...

ecco, io costui non sapevo chi fosse e sarei anche rimasta volentieri nella mia ignoranza. ma tant'è.

3- al sessimbol
8+ allo scirling

il moderatore ha detto...

Errata corrige.
Pare non si sia trattato di un piccione, bensì di un'oca(goose)...

Irene ha detto...

un'oca?!! oggesù...ma non gli si è spaccata la faccia?
un'oca...vienvia...poeraccio (o poeraccia?)

il moderatore ha detto...

i bene informati sostengono che se la sia cavata con un solo punto di sutura al naso...

Anonimo ha detto...

Fabio e' brianzolo come mio marito...
raffa

ribbon. ha detto...

io costui non lo conoscevo affatto..però mi ricordava qualcuno..
ora, non so quanto tu sia conoscitore di metal ma...
dimmi se non è uguale a Joey De Maio dei Manowar...

http://www.manowar.com/images2008/joe.jpg